Il concorso

L’Associazione culturale Zona Franca, nell’ambito del progetto “Tra realtà e illusione // ZonaFest2017”, presenta il
concorso artistico “Ridere sul serio // Di.segno In.forma – 2^ ed.”
per bambini e ragazzi tra i 5 e i 17 anni.

“Ridere è una chiave universale che apre mille porte e abbatte barriere. Un linguaggio che insegna culture ed emozioni” (cit.).
“Vogliamo promuovere gli aspetti positivi del ridere. Partecipa al concorso e ridiamo sul serio!”

___ Aderire al concorso “Ridere sul serio” significa partecipare a un’esperienza di comunicazione grafico-artistica, con lo scopo di far ridere veramente.
___ L’effetto secondario del progetto è coinvolgere le persone adulte vicine ai protagonisti del concorso (es. iscrizione, regolamento, spunti e riflessioni, idee, materiali, invio digitale o cartaceo, ecc.).
___ L’insieme degli elaborati in concorso permetterà agli adulti di comprendere ancora di più il linguaggio e il mondo dei bambini e dei ragazzi.
___ I partecipanti saranno suddivisi in quattro categorie di età: 5-7 / 8-11 / 12-14 / 15-17.
Dal 18° anno si potrà partecipare “fuori concorso”, con possibilità segnalazione per merito da parte della giuria.
___ La partecipazione è gratuita.
___ L’iniziativa è ad adesione individuale e APERTA A TUTTI: singoli cittadini, studenti, genitori, educatori, ricercatori, istituzioni ed enti pubblici e privati, associazioni, imprenditori e quanti altri interessati.

INDICAZIONI PRATICHE
___ leggere la sezione “Spunti e riflessioni”
___ scegliere una delle forme-supporto proposte al link “File da stampare” (v. regolamento 1.a e 1.b), scaricarla, stamparla su carta di cm. 21 x 29,7 (formato A4);
___ REALIZZARE il proprio elaborato a tema “Ridere sul serio” con immagini, segni e/o parole, utilizzando liberamente lo spazio-foglio.
Attenzione: non saranno accettati elaborati offensivi, volgari, con informazioni lesive della dignità, dell’integrità, dell’onore e/o della reputazione altrui (v. regolamento 4.d);
___ scaricare, stampare e compilare il modulo “Documento di adesione individuale” (v. regolamento);
___ l’elaborato e il modulo “Documento di adesione” si potranno inviare in formato cartaceo o file digitale.

Indirizzo per spedizione in formato cartaceo (originale):
Concorso artistico “Di.segno in.forma” – c/o RS La Posta, Via del Girone 2/B, cap 31045, Motta di Livenza – TV

Indirizzo per spedizione in formato digitale:
disegnoinforma@gmail.com L’elaborato scansionato (preferibile) o fotografato in formato digitale JPEG dovrà rispettare una dimensione minima di cm 21×29,7 (formato A4) alla risoluzione minima di 300 dpi.

Alla chiusura del concorso tutti i disegni inviati saranno pubblicati nella galleria permanente del sito

Gli elaborati vincitori e quelli segnalati per merito saranno inoltre oggetto di mostre.

ORGANIZZATORE
“Associazione culturale Zona Franca” – Oderzo (TV)
PATROCINI
Città di Motta di Livenza
Fondazione Ada e Antonio Giacomini (Motta di Livenza)
Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione (Motta di Livenza)
Amici del Cuore (Motta di Livenza)
Cooperativa Madonna dei Miracoli (Motta di Livenza)
Società italiana Disability Manager – S.I.Di.Ma. (Motta di Livenza)
Fondazione Štěpán Zavřel – Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia (Sàrmede)
Club Unesco (Udine)
Associazione Pedibus (Treviso)
PARTNER
Associazione Atelier dell’Artista (Motta di Livenza)
Studio grafico Opificio
Studio Tramarin (Motta di Livenza)
Banca Prealpi filiale Gorgo al Monticano
Sanson Immobiliare (Motta di Livenza)
L’Orto della Cultura editore
RS La Posta (Motta di Livenza)
MEDIA PARTNER
Magazine online Artesociale.it
Rivista La Chiave di Sophia
Arte Bambini editore
Rivista Dada
Rivista La Salamandra


L’associazione culturale Zona Franca opera senza fini di lucro secondo i seguenti scopi sociali:
– promuovere iniziative dirette a sensibilizzare e favorire il benessere, l’evoluzione, l’autostima, l’autonomia e la valorizzazione dell’essere umano nei contesti privati e sociali;
– promuovere e adottare iniziative nei confronti delle persone e delle Istituzioni private e pubbliche di tipo formativo, divulgativo, amatoriale e ricreativo dirette a sviluppare l’aggregazione, la sensibilità, la solidarietà e la mutualità sociale;
– promuovere e adottare iniziative culturali, favorire le formazioni sociali, della democrazia e della partecipazione, per superare ogni tipo di cultura dell’emarginazione e per rafforzare i valori di convivenza civile e solidarietà umana.